Il buio di un cielo stellato

Volevo fissare in uno scatto il cielo di stanotte.
Una pista nera come il catrame tempestata di miriadi di stelle bianche fisse sopra le nostre teste
a dispetto del gelo,
bianche e lucenti come fosse estate.
Volevo portarmi a casa il ricordo di una notte diversa
tra braccia scure come il buio
e i brividi della pelle sfiorata e nuda come la solitudine di una strada di campagna.
Accarezzare con gli occhi la traccia dei respiri affannati
e riascoltare il battito che fa eco come il rintocco sordo di una campana in lontananza.


Tutto quello che resta,  invece, è solo spazio scuro e immobile come il vuoto di un canyon.
Tutto ciò che mi è rimasto di quel cielo stellato è solo il buio di una fotografia riuscita male.
Tutto ciò che mi è rimasto forse non è un caso.


-LiberaMente©-

LA BATTAGLIA DELL'ORGOGLIO

Resta quel modo insopportabile di ignorarmi
piccoli gesti voluti per non farmi sentire importante
muri sollevati contro i quali provi gusto nel farmi schiantare
e sorrisi beffardi quando ti sembra di vedermi
Resta quel tuo modo unico di rifiutarmi
spalle infastidite che guardano da un'altra parte
mani che ti sfiorano incerte come mendicanti
e parole che tornano indietro come palle da tennis respinte
Resta un po' di quel tuo crederti importante e un po' del mio bisogno di ostinarmi
un po' del tuo atteggiamento dominante e un po' delle mie infantili carenze
un po' della tua puerile strafottenza e ancora un po' del mio orgoglio

che sta lottando

anche se ancora non ha vinto.


-LiberaMente©-

Corri fino al mare

Corri. Corri senza respiro, senza fermarti, corri fino al mare.
Trascina i piedi stanchi nella sabbia,
scalcia ogni granello come se fosse il dolore più grande del mondo,
fatti strada.
Perdi ogni pensiero nella schiuma che si frantuma a riva,
lava via la rabbia e la speranza, il male e il bene,
spogliati di ogni cosa di stesso e resta nudo mentre il rumore dell'acqua si porta via la persona che sei e l'onda che arriva ti riporta un'altra te
e così via finchè non avrai trovato  ciò che di te avevi dimenticato.


-LiberaMente©-

Strade

Alcune strade sono fatte per essere attraversate insieme solo per un po'.

-LiberaMente©-

Cadute

Cadere insegna a rialzarsi.
Insegna a cadere meglio una prossima volta, insegna che il dolore passa ma la cicatrice resta.
Cadere insegna che le batoste fanno male e che a volte non lo puoi evitare
ma riscopri quali mani sono lì per farti alzare.

-LiberaMente©-

GUARDA IN ALTO


Resta sempre incollato al suolo senza smettere di guardare oltre
fin dove il tuo sguardo riesce ad andare.
Le idee viaggiano ,
guarda in alto se vuoi afferrarle,
se vuoi stringerle tra le mani mani
per trasformare i tuoi sogni in realtà.

-LiberaMente©-

Dietro uno sguardo

C'è una storia dietro ogni sguardo. Una storia fatta di forze che non puoi vedere e debolezze che non conosci. Di cose che non puoi capire e umori che non puoi sentire, di esperienze nascoste e parole non dette, e frasi soffocate che vorrebbero uscire, e sentimenti sottili che non potrai mai afferrare.

Sii sempre delicato quando guardi negli occhi di qualcun'altro.

-LiberaMente©-


L'uomo dei sogni

Lo aveva incontrato spesso nei sogni di bambina, quando il sapore dell'aria era semplice e la fantasia viaggiava libera tra un gioco e una sorpresa. Lo aveva disegnato tante volte, quand'era un po' cresciuta, sui fogli annoiati di scuola, con gli occhi accesi del colore di chi crede ancora alla speranza. Lo aveva anche cercato per un po', ormai già donna, impegnata a costruire una vita senza lui tra un tacco troppo alto e troppe cose da fare di fretta.
Chissà, magari le era persino stato accanto nella confusione di ogni giorno.
Lei, però, non lo aveva ancora toccato.

-LiberaMente©-





Basta amare


Lasciamo scivolare via il tempo senza accorgerci che basta amare per riscoprire la meraviglia del vivere. L'amore; ne siamo talmente spaventati da non riuscire neanche a pronunciarlo. Ci freniamo, spesso scappiamo, inibiamo le emozioni con domande che non hanno risposte. Anestetizziamo le emozioni più intense per preservarci dal dolore senza accorgerci che il solo risultato, troppo spesso, è farsi male comunque.
Soffrire; anche questo ci spaventa. E non comprendiamo che è sempre dal dolore che nasce nuova vita, che ciò che impariamo davvero è sempre frutto di una lezione amara, che l'esperienza costa sempre sacrificio.
Ci priviamo delle emozioni più forti pur non smettendo mai di inseguirle in una continua altalena di ricerca e fuga,
e lasciamo scivolare via il tempo della nostra vita senza mai fermarci troppo ad amare.

-LiberaMente©-


La montagna

Ci sarà sempre una montagna tra noi,
che siamo un po' come due coste divise dalla roccia,
e condividiamo lo stesso mare e la stessa illusione di avere qualcosa che ci unisce anche se non possiamo toccarci.

E seguiamo le stesse correnti come pesci di branchi diversi,
con le pinne che si sfiorano mentre viaggiamo in direzione opposta,
e fingiamo di ignorare il bisogno di cercarci e la forza che ci spinge a sedurci.

Ci sarà sempre una montagna di cose non dette tra noi,
che ci siamo appartenuti nel silenzio come alberi trascinati a valle dalla stessa valanga
di errori e di emozioni finite troppo in fretta.

-LiberaMente©-



Saper apprezzare

Abbiamo mani grandi abbastanza da poter stringere molte cose insieme
ma se non diamo a ciascuna di esse il giusto valore,  tutto ciò che non sappiamo apprezzare abbastanza si sgretola sotto il peso della scarsa attenzione che gli diamo
e scivola via tra le dita lasciandoci solo un palmo vuoto da osservare.

Sappiate apprezzare.

-LiberaMente©-


Voglia che ho di te

Voglia che ho di te di giorno,
con gli occhi stretti che non si abituano alla luce
ed il silenzio come scusa per restare sotto il peso del tuo corpo

che tocco come un vizio,
sospeso e lieve il nostro spazio.

Voglia che ho di te di notte,
dentro il profumo di pelle umida e fruscii aridi di lenzuola,
e tenere violenze che si perpetuano fino ai respiri stanchi

e crolliamo come amanti,
scoperti e nudi i nostri sonni.

-LiberaMente©-


Nudi

Nasciamo nudi perché siamo stati disegnati per essere liberi

-LiberaMente©-

ph. Vadim Stein

Tra cielo e terra

Colorerò il tempo come un pittore impazzito,
pennellerò di blu i sogni che portavamo negli occhi,
disegnerò i rossi della passione e linee gialle per ogni giornata di sole.

Riempirò gli angoli bui col verde acceso del coraggio,
rimuoverò il nero che turba gli sguardi,
tingerò le notti d'argento e di rosa ogni sorriso che ci siamo donati.

Spingerò gli occhi oltre ciò che non sanno guardare,
mi perderò nel caos del silenzio e dello spazio come terra calda su cui camminare.

E osserverò ogni istante, respirerò tutti i profumi,
e i colori rideranno nei miei pensieri come musica allegra
e i ricordi saranno una danza tra la mia anima e il cielo.

-LiberaMente©-

Ph. ©Benvado

Ci si abitua

Ci si abitua.
All'assenza e alla presenza,
alle cose e alle persone
e alla loro mancanza.
Ci si abitua alle emozioni e all'amore,
agli spazi chiusi e a stare soli,
ci si abitua al dolore.
Ci si abitua anche quando non ci si abituerà mai,
senza neanche accorgersene ci si abitua,
prima o poi.

-LiberaMente©-




Il passante


I miei pensieri vibravano nell'aria sereni e tu eri lì, distante e sempre più piccolo, quasi immobile, come un passante stampato su una vecchia cartolina ingiallita. Non provavo emozioni nel guardarti, né quella strana inquietudine dal sapore di un risveglio amaro e nella mente nessuna domanda più si affollava. Tutti i perché mi avevano lasciata andare ed eri scivolato lì, nel baule dei ricordi dei sentimenti lontani, tra le fugaci memorie dei segni di una vita passata.

-LiberaMente©-

Inaspettato

Inaspettato arrivi come un buffo imprevisto,
come un divertente sgambetto o una cena tra amici improvvisata al momento.
Inaspettato arrivi come un dessert che non avevo ordinato,
come un danno rimborsato
o la vittoria di un concorso fatto quasi senza peso.
Inaspettati arrivi,
come un rock che non avevo mai ascoltato,
come un tempo che non avevo calcolato
e ti siedi accanto a me come un sorriso che ti coglie all'improvviso.

 -LiberaMente©-


La porta delle emozioni

Ci sono uomini che ti bloccano e ti sbloccano a loro piacimento, che ti sciolgono e ti congelano, nelle cui mura non ti puoi addentrare, decidono loro quando farti passare. Quelli che ti amano ma si nascondono se ad amarli sei tu, che quando si danno non devi mai farglielo notare, che non ti puoi dare, non abbastanza. Uomini che non sai mai se osare, che devi razionalizzare, che si lasciano andare - ma non troppo - perché le emozioni fanno paura ed un Uomo non può farsi spaventare.

-LiberaMente©-

ph. ©benvado



Qualcosa di più grande

Sei parte di qualcosa di più grande di te, impara ad accettarlo.
Se lo farai comprenderai il valore  della tua fragilità e ad apprezzare ogni istante. Comprenderai che non devi calpestare nulla di ciò che ti è donato e ti sentirai parte di un'energia immensa, talvolta strabiliante, talvolta spaventosa.
Guarderai a te stesso con più umiltà e agli altri con più umanità, ne sentirai la precarietà e imparerai ad aver cura. Apprenderai l'importanza degli equilibri e del rispetto, smetterai di preoccuparti per ciò che è vano e ti muoverai con delicatezza, per non ferire la bellezza di chi ti sta accanto e di tutto quello che hai intorno.

-LiberaMente©-

ph. Giovanni Carbonaro©

Monologo elucubrativo sulle donne ( e le menti) libere.


...No, non continuare, è un disco già sentito; che le donne come me, le persone come me, incuriosiscono sempre all'inizio. Perché siamo libere, lo siamo davvero. Non abbiamo legami, vincoli, restrizioni, obblighi. Non dipendiamo dalle convenzioni sociali. Siamo libere di essere ciò che siamo e di poter fare buona parte di ciò che vogliamo.
Non sei il primo, sai, che si invaghisce di questa libertà. Perché dentro siamo come vulcani in continua eruzione, passionali e appassionate e il nostro entusiasmo vi trascina come una valanga. Proiettiamo ciò che vi manca, siamo una parte del vostro voler essere, quei voi che guardate con nostalgia quando insoddisfatti vi fermate a pensare a ciò che avete e ciò che siete adesso, e quelli che a volte sperate ancora di poter diventare. Vi stimoliamo con la nostra euforia, vi sembra persino di avere più voglia, più tempo, più grinta. Vi invogliamo ad essere voi stessi, a riscoprirvi; vi costringiamo, senza neanche volerlo, a lasciarvi andare. E questa cosa vi piace perché è liberatorio non doversi sempre formalizzare, lo è illudersi che qualcosa di voi stessi prima o poi possa cambiare, anche se poi non sapete mai bene cosa. Ma all'inizio non vi importa e vi lasciate travolgere da questa libertà.

Però le donne come me, le persone come me, non le scegliete mai, o non riuscite a tenervele.
Troppo complicato essere due individualità che condividono; meglio l'unilateralità della soggiogazione o del comando, meglio optare per uno spirito domabile o lasciarsi addomesticare, meglio ancora il compromesso, in ogni caso, meglio “rientrare”. E' più facile, anche perché essere liberi vuol dire non avere nessuno da incolpare. Vuoi mettere dare la colpa a tutte quelle cose che avete scelto perché a un certo punto della vostra vita vi sentivate pronti, o semplicemente perché non avevate capito bene come funzionava davvero. E quella cazzata pazzesca del tempo biologico, il tempo anagrafico, il tempo che stringe. Quest'ansia da tempo e del dover fare per forza ignorando che esiste un tempo naturale,  il tempo in cui ti senti di fare le cose o di non farle. 
Già, proprio così: esiste anche una negazione del verbo fare, si chiama scegliere ma è troppo complicato; meglio proiettare.
Noi non proiettiamo, noi contro uno specchio ci sbattiamo il muso ad ogni passo falso e la cosa non ci spaventa, siamo abituate a fare i conti con noi stesse, siamo indipendenti anche in questo. Indipendenza nel pensiero, nei fatti: andiamo dritte sulla nostra strada. Chissà se è questo che poi vi spaventa, quella sorta di coraggio e imprudenza che abbiamo nel fare, nel dire, nel sentire, nel vivere, nell'amarvi, perché siamo dirette, decise, sfrontate, persino sfacciate. Non temiamo di mostrarci per ciò che siamo e se non vi sta bene non ci importa, tanto non cambiamo.

Forse è per questo che alla fine le donne come me, le persone come me, si svegliano sempre senza voi accanto. Passate a rifugiarvi tra le nostre lenzuola e la nostra compagnia vi da una boccata d'aria e quella giusta dose di follia che vi anestetizza dall'essere troppo impegnati a fare ciò che dovete fare e mai ciò di cui avete bisogno. Siamo il vostro antistress mentale, fisico, emotivo. Ma non riuscite a starci accanto più di ciò che vi occorre per sentirvi un minimo vivi. Vi accontentate di quel tanto che basta. Vi fa comodo, proprio come vi fa comodo la noia del quotidiano da cui scappate quando venite a cercarci. Il nostro vivere la vita a pieni polmoni vi attrae ma alla lunga è stancante e ci preferite così, a piccole dosi, amandoci quel tanto che serve a farci ricordare che siamo troppo libere anche per accontentarci.

Quindi non continuare, che mettersi in gioco è ben più impegnativo del semplice lasciarsi andare.
Piuttosto facciamo come tutte le volte; chiudi la bocca, spogliati e scopiamo senza pensare.


-LiberaMente©-

Gioco Donna

Che sia fante, cavaliere o re, 
vince sempre l'uomo che ti fa sentire la Regina.

-LiberaMente©-


Il giusto peso

Dedicati a chi riesce a dare il giusto peso alla tua essenza

-LiberaMente©-


Il Tempo Naturale


E quella cazzata pazzesca del tempo biologico, il tempo anagrafico, il tempo che stringe. Quest'ansia da tempo e del dover fare per forza ignorando che esiste un tempo naturale. E' il tempo in cui ti senti di fare le cose o di non farle. Già;  perché esiste anche una negazione, del verbo fare.

( da Monologo Elucubrativo sulle donne - e le menti - libere©, 2016) -LiberaMente©-



La gabbia


Mi accorgo spesso di quanto sia quasi impossibile, anche per le menti più razionali, non ritrovarsi ad essere emotivamente schiavi di qualcosa. Di un'idea, di una persona, di un sentimento. Ne restiamo intrappolati come nella tela di un ragno, proviamo a divincolarci, riusciamo persino a spostarci ma fatichiamo a liberarci completamente da ciò che in un modo o nell'altro tiene le nostre emozioni in una specie di prigionia allontanando la nostra attenzione dalle cose davvero importanti, allontanandoci da noi stessi, dal nostro star bene.
Eppure in me c'è sempre qualcosa che si agita quando questo processo di schiavitù inizia ad insinuarsi nella mia vita, un'inspiegabile inquietudine che mi gravita intorno senza toccarmi, senza un apparente motivo a cui aggrapparsi.
In questi momenti improvvisamente ricordo che non ho bisogno d'altro se non di quel benessere che riesce a darmi solo ciò - e chi- sa donare luce e colore alla mia vita, e che il grigio e le ombre fuori e dentro me sono quello a cui ho detto basta; è la mia cura.
Così, senza volerlo neanche troppo, mi ritrovo a volare lontana da ciò che mi calzava come un abito cucito male e rifletto su quanto siamo ciechi, a volte, nel non vedere che la scelta di essere felici, liberi, vivi dipende sempre e soltanto da noi. Basta trovare il coraggio di aprire la gabbia.

-LiberaMente©-


Il Silenzio

Il silenzio custodisce in se ciò che le parole non possono dire, ciò che i gesti non riescono a spiegare. Quando ti guardo in silenzio, ascoltami.

-LiberaMente©-


Vivi



Viviamo sospesi nel tempo,
appesi al sottile filo della vita,
a volte legati gli uni agli altri, a volte soltanto sfiorati,
altre ancora soli,
ma pur sempre vivi.

-LiberaMente©-

Smile


Non dovremmo mai permettere a nessuno di toglierci il sorriso, la voglia di fare e quella di sperare.


-LiberaMente©-

Tra cielo e terra

E osserverò ogni angolo, respirerò tutti i profumi
e i colori rideranno nei miei pensieri come musica allegra
e i ricordi saranno una danza tra la mia anima ed il cielo.

 (Tra cielo e terra - 2016) -LiberaMente©-

ph. ©benvado

Per andare lontano


La testa e i piedi sono le uniche due cose che ti portano davvero lontano.

Prenditi cura di loro.


-LiberaMente©-


Osare

Osare. 
Un po' di più, per non anestetizzare il desiderio. 
Per non perdere i sogni, per nutrire la speranza. 
Osare per raggiungere una meta, per dissetare una voglia, 
per mettersi in gioco ancora una volta, per riscoprire e per riscoprirsi.
Osare per il piacere di lasciarsi andare.
Un po' di più,
per colorare il tempo che corre senza perdere la voglia di continuare a provare.

-LiberaMente©-
ph. ©benvado

Cieco è l'Amore

Cieco è l'amore laddove la ragione vede e sente.
Muta è la ragione quando l'amore tocca e vive,
anche se mente.

 - LiberaMente© 2014 -
ph. ©benvado



#tempimoderni

Viviamo nell'era degli scrittori senza congiuntivo, dei poeti senza H e dei filosofi senza lettere doppie.

-LiberaMente©-

L'Uomo nel cestino

Andavo da lui tutte le volte che mi sentivo frustrata, delusa, ferita.
Lo maltrattavo ogni volta che un uomo mi faceva arrabbiare.
Mi arrabbiavo con lui per riflesso scagliandogli addosso colpe inventate dal nulla.
Andavo da lui per vendetta.

Lui non diceva niente, qualche volta provava persino a sdrammatizzare.
Era un uomo buono, e  questa cosa mi faceva sentire una merda.
Lo accartocciavo,
e lo gettavo via ogni volta che stavo bene tra le braccia di un'altro e quando tutto finiva andavo a cercarlo,
un po' pentita,
un po' egoista,
per farmi stringere di nuovo,
per farmi consolare come un bambino viziato a cui hanno rotto l'ennesimo giocattolo inutile.

Lo buttavo via e lo riprendevo approfittando del suo affetto,
che non era amore ma un posto caldo dove approdare. 
Non sapevo quanto ancora sarebbe rimasto lì, il mio uomo nel cestino.
Ma non volevo lasciarlo.

-LiberaMente© 2016-






Cio' che non volevo essere per te

Eri un delirio di orgoglio e passione,
di distacco e rincorsa, di bontà e durezza.
Mi tenevi appesa a un filo coi tuoi vaghi penseri, 
mi gestivi come una pedina senza muovere un dito, 
mi possedevi, 
mi abbandonavi, 
poi tornavi.
Ed io mi lasciavo spostare per non perderti.

Riuscivi a portarmi tra le tue braccia restando completamente inerme.
Sapevi ferirmi con la stessa facilità con cui fingevi di amarmi.
Eri le parole che speravo di sentire, uno stupido gesto che tardava ad arrivare.
Eri l'angoscia dei lunghi silenzi, eri tempo sospeso, 
in bilico,
tra un'illusione e la realtà.

Eri tutto ciò che volevo vedere di buono,
perchè mi mancava il coraggio.
Eri tutto ciò che di te mi mancava ed io, 

io ero tutto ciò che non volevo essere per te.

-LiberaMente© 2015-


Il barattolo

Io non avevo parole
Tu non avevi parole
Ed entrambi non ne venivamo a capo

Tu volevi dire
Io volevo dire
Ma il solo rumore era quello della pioggia

Io sognavo di noi persi tra le onde del mare
Tu sognavi di noi chiusi tra le fiamme di un camino
Eppure insieme,
 non ne avevamo il coraggio

Così il mare è diventato una lacrima
Il fuoco una cicatrice e il nostro amore,
Cenere e sabbia conservati in un barattolo.

-LiberaMente© 2015 -



Forze Immense

La Natura è tanto meravigliosa quanto spaventosa.
La Natura,
è un po' come l'Amore.

-LiberaMente©-



Believe

Non smettere mai di credere che dev'esserci ancora qualcosa di sorprendente che ti aspetta.
 
-LiberaMente©-

Passi

Chi vive nel passato rimugina,
chi vive nel ricordo spera,
chi vive nel presente cresce.

-LiberaMente©-

Non mi devi nulla


Non parlare.
Tutti i segreti del tuo mondo sono già nei miei occhi.
Devi solo guardarmi e io saprò.
Toccami e avrò compreso il tuo male.
Respira e amerò le tue paure.
Non raccontarmi del tuo petto arido,
non serve.
Devi solo sfiorarmi e avrò visto tutto.

Non temere sconosciuto se ti amo.
Non mi devi nulla.


-LiberaMente© 2006-


Perfezione

"Sei perfetta" - lui disse.
"No" - rispose lei - "Non lo sono. E neanche tu.
Insieme, lo siamo".

-LiberaMente© 2016 -

Possessi

L'egoismo è la più elegante forma di disprezzo verso chi ci ama.

-LiberaMente©-


Non dimenticate di amarvi

C'e solo un sentimento che non dovremmo mai smettere di provare: è  l'amore verso noi stessi.
Non lasciatevi sminuire, deludere, tradire, ferire. Non restare in silenzio, non asservitevi, non assecondate, non annientatevi. Non rifiutate voi stessi per compiacere chi cerca di cambiarvi, adeguarvi, conformarvi.
L'amore è conquista ma non è dominio. È abnegazione ma non è rinuncia, è possesso ma non egoismo.
E' la fierezza di ciò che siamo per la persona che amiamo.
Non snaturatevi per amare qualcun'altro; rinnovatevi, per amore di voi stessi.

-LiberaMente©-

Oltre

C'è qualcosa di più forte della paura, di più saldo coraggio, di più istintivo della sopravvivenza.
È la speranza. 

-LiberaMente© -

In gioco

Mettersi in gioco comporta sempre qualche rischio ma è il solo modo che abbiamo per riscoprire ogni volta i nostri limiti e le nostre capacità.

-LiberaMente© 2016-

ph. ©Benvado

Amore Vampiro

Dopo l'accoppiamento, i pipistrelli restano abbracciati per ore.


Dovremmo imparare a fare l'amore dai pipistrelli.


-LiberaMente© 2016-

LA CURA

Tempo fa ho deciso di intraprendere un percorso di disintossicazione dalle persone negative, pessimiste, inutilmente polemiche, perennemente alla ricerca di un nemico da combattere, brontolone e lamentose.
Sono quasi a fine cura, non tocco un goccio di questa gente da diverso tempo e la mia vita scorre positiva e luminosa. Posso dire di avercela quasi fatta, a fare a meno della negatività di riflesso.
Vivetevi le belle persone e non lasciatevi rubare tempo da chi non è capace di donare al vostro spazio vitale bellezza ed energia positiva.
Il marcio prolifera sul marcio.
E' sulla terra pulita che nascono le cose migliori. 
-LiberaMente©-

Ignora-mi

L'ignoranza è quella condizione che porta a credere impreparate le persone competenti 
e competenti le persone disinformate.

-LiberaMente©-

L'anticorpo

Quando il tuo spirito è sereno, il tuo animo in pace, il tuo atteggiamento sincero, tutto ciò che intorno a te è maturo vive e prospera e ciò che è avariato si sgretola naturalmente sotto il peso del suo scarso valore.
L'attitudine positività funziona come un anticorpo: ti libera istintivamente delle energie dedicate al tempo speso male e le trasforma nel giusto tempo per nuovi incontri, prospettive migliori, maggiori opportunità.

-LiberaMente© 2016-

Perimetrando

E' facile credersi abili conoscitori del mondo quando il nostro mondo è sempre stato il perimetro dal quale non siamo mai usciti.

-LiberaMente©-

Orgoglio profondo


Ti amerò nei segmenti del tuo spazio, camminando tra i tuoi umori senza far rumore.
Non interferirò con il tuo tempo, non ostacolerò le tue idee.
Non calpesterò i tuoi silenzi né combatterò per le tue paure, voglio solo sostenerti in battaglia.

Non ferirò il tuo orgoglio, profondo come la gola di un canyon.
Chiuderò gli occhi per non farti nascondere.
Ti lascerò cadere e non ti aiuterò a rialzarti, lascia solo che ti resti accanto quando curerai le ferite dei tuoi crolli.

-LiberaMente©-

Luce

Il buio esiste solo se non vuoi scorgere la luce.
-LiberaMente©-


Oltre un segno

Vorrei poterti dare una voce
perchè tu possa raccontare
ed io ascoltare
il suono che ha.

Vorrei sentire oltre il tuo sguardo
e vederti immaginare
quando cade, la pioggia,
il rumore che fa.

Vorrei abbattere il silenzio
che ti vieta di vibrare
e guardarti emozionare
per il semplice frastuono della vita che va.

child-with-a-shell-by-edouard-boubat

-LiberaMente© 2014 -

L'Amante Viziato

 Avevi persino già dimenticato cosa fosse un semplice complimento,
una frase sciocca per quel vestito indossato perchè ti eccitava,
i capelli sciolti perchè a te piaceva,
lo smalto rosso e quel profumo che odiavo portare in autunno.
 Venivi ad accucciarti tra le mie braccia come un soldato che si ripara in zona franca,
usavi il mio corpo come un antistress,
godevi del mio affetto per tenerti al caldo durante i mille inverni della tuo cuore in tempesta.
 Prendevi tutte le parole dolci che riuscivo a dirti abbuffandoti come un bambino ingordo
e senza il cenno di un gesto grato,
come se tutto fosse scontato,
crollavi nei tuoi sogni di amante viziato.

-LiberaMente©-

Dare, e basta.

Ho imparato che quando dai , dai e basta.
E quanto meno ti aspetti tanto più vivrai sereno il tuo dare,
e non avrai rimpianti se scoprirai che il tuo aver dato non è bastato.
Perchè donare e donarsi non è mai invano e mai nullo è il ricevere
anche se non ti appaga.

-LiberaMente© 2013-


Riprendi il tuo Spazio

Non lasciare che qualcuno o qualcosa ti calpesti affinchè tu non possa fiorire mai.
Non lasciare che ti tarpino le ali, che ti mettano all'angolo, 
che ti tengano immobile, non lasciare che ti ingabbino, che ti tacciano.
Non perdere mai la consapevolezza di ciò che sei 
perchè qualcosa o qualcuno ti ha assegnato un posto.
Ascolta ciò che sei,
insegui il tuo tempo,
riprendi il tuo spazio.

-LiberaMente©-

Poche parole da dire

E di colpo è sera. Le luci soffuse ad ingrigire gli sguardi, poche parole da dire, lunghi silenzi che si consumano come la cera di una vecchia candela tra una smorfia di disagio e un sorriso a metà, con la malinconia di qualcosa che sa di passato e una facezia per nascondere il distacco, con gli occhi incerti che si alzano appena e un sospiro di coraggio, mentre il tempo scorre e nella calma della sera cerchiamo

quelle poche parole da dire.

-LiberaMente©-

Mai prenserdela troppo

Spesso, nella fase iniziale di quel senso di indignazione che si prova per una delusione, una disillusione, un boccone amaro o una banale incazzatura, mi viene naturale pensare a tutte le volte che ho dato importanza a ciò che non lo era, sottraendo così i miei sforzi a ciò che contava davvero. E sorrido perchè a pensarci bene, è davvero tempo investito male quello perso a prendersela troppo.
-LiberaMente©-

Il Re del Tavolo Verde

Sfuggi pure quanto vuoi,
nasconditi dietro la tua fottuta pellaccia da duro,
dietro le follie notturne e i mille scatti dei tuoi sorrisi smaglianti,
continua a giocare a carte con le emozioni e goditi le tue vittorie,
campione,
così sicuro di poter trionfare ogni volta.
Ma  nella sfida che hai ingaggiato tra me e te
puoi scommettere anche quel po' di anima che ti resta, non vincerai.
Perchè ho imparato ad osservarti nei silenzi che lanciavi sul tavolo,
a fiutare in anticipo ogni mossa, a riconoscere i bluff nascosti nei tuoi occhi
e mentre abbassavi la guardia crogiolato dalla convinzione di avere l'ennesimo trofeo già in pugno

io cambiavo le regole del gioco.

-LiberaMente© 2015-

La battaglia della Libertà


Molti credono con leggerezza che la Libertà sia uno status che si ha la fortuna di possedere. Nulla di più sbagliato. La Libertà è una scelta, e si guadagna a caro prezzo. Scegliere di essere liberi - o di liberarsi di ciò che ci costringeva a non esserlo - costa sacrifici, sforzi immani, perdite, lotte e stravolgimenti che non sempre siamo disposti ad affrontare. La vita è una battaglia per tutti e se preferiamo non combatterla, facciamo pure; ma nel lamentarci del nostro essere schiavi non facciamola facile per chi ha scelto il Coraggio di lottare per se stesso, accettando ed affrontando tutte le conseguenze che comporta. Perchè nessuno regala nulla  a nessuno...
-LiberaMente©-

STRANE ALCHIMIE

Ci sono persone che ti stanno accanto nella discrezione del silenzio,
persone la cui presenza si fa beffa della distanza,
persone che ti guardano pochi istanti e senti che ti hanno già vissuto,
che ti appartengono senza forzarlo
e a cui appartieni senza volerlo.

-LiberaMente©-